muscoli addominali

Tutti desiderano muscoli addominali scolpiti perché danno l’idea soprattutto della bellezza: un punto di vita snello, sottile e allenato infatti è molto attraente e cattura l’attenzione. Non va però dimenticato che gli addominali si legano anche alla salute e alla funzionalità. Capire allora come allenarli è fondamentale.

Muscoli addominali: partiamo da come sono fatti

Gli addominali sono 4 muscoli (obliquo interno ed esterno, il retto e il trasverso) disposti su più strati e con orientamenti diversi. Puoi pensarli come delle fasce tirate in più direzioni: creano un torchio tutto attorno al tratto lombare che coinvolgono inevitabilmente nel loro movimento.

Sono collegati alle strutture della schiena, dei glutei, delle braccia, delle gambe e da un punto di vista neurologico si coordinano con i centri che regolano l’equilibrio e quindi la postura. Determinano l’assetto della colonna vertebrale e quindi un deficit o un eccesso di attivazione possono contribuire ad alterare la funzionalità della schiena, facendo variare la pressione sulle stesse vertebre.

Per ribadirne l’importanza ricordo che lo stesso metodo del Pilates ha codificato il termine di powerhouse per indicare la zona da cui nasce ogni movimento, delimitata da un cilindro virtuale costituito dal diaframma, muscoli addominali, dorsali e pavimento pelvico. Un concetto molto simile è rappresentato dal core trattato in altre discipline fisiche.

Pensa solo cosa può fare una muscolatura addominale eccessivamente sviluppata quando limita il movimento del tuo diaframma. La respirazione sarà limitata e avrai tensione eccessiva sul pavimento pelvico e un coinvolgimento anomalo sui muscoli del collo.

Muscoli addominali: i benefici del corretto allenamento

Allenare correttamente queste strutture aiuta a:

  • dare stabilità alla colonna vertebrale aiutando nei casi in cui i dolori articolari possono trovare giovamento da un rinforzo specifico
  • coordinare al meglio movimenti che coinvolgono le grandi catene muscolari, soprattutto il meccanismo crociato con cui l’uomo compie gran parte dei suoi gesti
  • offrire sostegno alla postura e alla corretta respirazione che trova nel feedback degli addominali un meccanismo di controllo
  • proteggere gli organi interni
  • evacuare ed effettuare la minzione

I benefici sono davvero tanti ma ricorda sempre che un allenamento scorretto o eccessivo può darti problemi ad esempio alla schiena, al collo o all’addome stessoValuta bene i pro e i contro di un loro rinforzo e considerali sempre inseriti in un “sistema corpo” evitando di attivarli solo con movimenti settoriali o posture anomale.

Ben vengano addominali scolpiti allora ma ricordati che devono poter funzionare al meglio!

Photo by Christopher Campbell on Unsplash

 

Vuoi perdere i chili di troppo e tornare in forma?

Vuoi perdere i chili di troppo e tornare in forma?

Come usare il plicometro

Qui troverai le indicazioni su come usare il plicometro, per sapere come sta procedendo il tuo allenamento per il consumo della massa grassa e l’aumento della massa magra.

leggi tutto